Stampa

ghiringhelli-flavio.jpgFlavio Ghiringhelli, già direttore generale di Same Italy Meridiana e da ottobre 2011 Head of Sales Italy di easyJet, dice la sua su network e distribuzione turistica. “L’evoluzione dei network da centrali di acquisto a sistema organizzato e strutturato non è, a mio avviso, ancora avvenuta. In questi anni ho spesso percepito nei vertici delle reti un atteggiamento reattivo (di attesa) più che proattivo (di sviluppo). I concorrenti aumentano, i fornitori pure e spesso tendono a bypassarli, mentre il mercato è sempre quello: anzi, in situazioni di crisi come quella attuale, addirittura si riduce. Cosa fare allora? In altre industrie (es. IT Software e Hardware) la distribuzione dei prodotti e dei servizi viene affidata a partner che garantiscono la copertura di un’area definita e che offrono servizi di vendita e di rappresentanza, addirittura in maniera specialistica (es. Autodesk). Possibile che nessuno abbia ancora pensato di proporsi a un fornitore della travel industry come la sua vera forza vendita? La conoscenza dell’area e dei potenziali clienti (consumatore finale, agenzie di viaggi non facenti parte del proprio portafoglio, aziende) unita alla proattività (on line, via web, e off line, con visite mirate) sono elementi vitali per fornitori vecchi e nuovi, per i quali sarebbero certo disposti a pagare. Se un network evoluto se ne dotasse, ne ricaverebbe immediatamente una nuova fonte di reddito. Possibile che nessuno ci abbia ancora pensato?!".